Un viaggio virtuale tra le bellezze di Langhe e Roero

In questo momento, è importante che tutti noi salvaguardiamo la nostra salute e la salute degli altri evitando di uscire e di creare situazioni di assembramento. Sicuramente per una realtà come quella di Turismo in Langa, nata per permettere a turisti e visitatori di conoscere il nostro territorio, questa situazione comporta grandi limiti lavorativi e grandi difficoltà in termini economici, così come per tutte le attività turistiche, commerciali e non solo.

Per rendere meno difficile la vostra permanenza tra le mura di casa e per creare contenuti piacevoli che possano alternarsi agli articoli che invadono le nostre bacheche, abbiamo deciso di realizzare post sulle bellezze del nostro territorio e di condividere immagini delle nostre colline, raccontandovi curiosità e aneddoti per far conoscere le nostre terre, con la speranza di poterlo fare al più presto come ci riesce meglio, ossia di persona!

Il 9 marzo 2020 abbiamo iniziato un viaggio virtuale per scoprire le suggestive rocche del Roero, per passeggiare tra le vigne della Langa del Barolo e del Barbaresco e per sentire i profumi e i rumori degli alti boschi dell’Alta Langa… partite con noi!

 

#giorno 1 – Il Tanaro

fiume-tanaro-roero

Per iniziare il nostro viaggio, abbiamo deciso di partire da questa citazione di Vito Mancuso, teologo italiano: “La via giusta è simile all’acqua che, adeguandosi a tutto, a tutto è adatta.”… Clicca sulla foto per leggere l’intero post!

#giorno 2 – Diano d’Alba e i suoi sörì 

Diano

Diano d’Alba è un piccolo borgo di Langa, a pochi chilometri da Alba. Oltre ad essere uno degli undici Comuni di produzione del Barolo, Diano è famoso per il suo Dolcetto, il Diano d’Alba Docg, denominazione riservata ai vini prodotti a partire da uve di vitigni dolcetto, esclusivamente nel territorio comunale… Clicca sulla foto per leggere l’intero post!

#giorno 3 – Ceresole d’Alba e Saint Paul de Vence

Immagine tratta dal sito: Stefano Cantù Foto

Ceresole D’alba e Saint-Paul-de-Vence hanno una storia comune! Nel 1544, a Ceresole d’Alba ci fu un importante scontro tra l’esercito francese di Francesco I e l’esercito imperiale di Carlo V. A seguito della vittoria francese furono dedicati allo scontro nomi di strade, opere letterarie e dipinti, ma non solo: a Saint Paul de Vence… Clicca sulla foto per leggere l’intero post!

#giorno 4 – Montelupo Albese e i Rangone

Montelupo

Montelupo Albese, piccolo paese di Langa situato all’altezza di 564 metri s.l.m. nacquero gli architetti Carlo Francesco e Carlo Emanuele Rangone (padre e figlio). Molti di voi non ne conosceranno i nomi, ma sicuramente conosceranno… Clicca sulla foto per leggere l’intero post!

#giorno 5 – Bossolasco e le rose

Bossolasco 2

Il Paese delle Rose? La Perla dell’Alta Langa? Quale di questi nomi risulta il più azzeccato per Bossolasco? Sicuramente entrambi, ma oggi vi racconteremo la storia del primo, ovvero la storia di come Bossolasco è diventato il paese delle rose… Clicca sulla foto per leggere l’intero post!

#giorno 6 – La Morra e la Cappella del Barolo

2017cappella-PH.-TGerbaldo

La Morra è il paese del nostro territorio che non ha bisogno di essere raccontato, perché La Morra si racconta da solo. E’ sufficiente affacciarsi dal suo famoso belvedere per rimanere a bocca aperta e ammirare i crus più famosi al mondo. Tuttavia, vogliamo soffermarci su un particolare esempio di arte moderna che frantuma il verde dei vigneti e colora le nostre gite domenicali: la Cappella del Barolo… Clicca sulla foto per leggere l’intero post!

#giorno 7 – Coazzolo e la Cappella del Moscato

10773234

Abbiamo sempre trovato molto affascinante la dicotomia: la presenza di due realtà diverse, ma simili, da non intendersi obbligatoriamente come risultato di una “divisione”, ma talvolta come l’origine di un’unione. L’esempio perfetto di questo concetto lo troviamo nella Cappella del Moscato di Coazzolo, perché la Cappella del Moscato è la sorella della Cappella del Barolo, di cui vi abbiamo parlato nel precedente post… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 8 – Il Castello di Monticello d’Alba e Gonin

Immagine di Stefano Fenoglio

Che cos’hanno in comune I Promessi Sposi e il Castello di Monticello d’AlbaVe lo diciamo noi! I promessi Sposi e il Castello di Monticello d’Alba hanno in comune un cognome, il cognome Gonin!… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 9 – Castiglione Falletto e il paesaggio

88961039_10156765823491691_1197310915028975616_n

“Nell’arte occidentale il paesaggio è stato a lungo considerato come accessorio alla rappresentazione di personaggi umani o divini, “sfondo” più o meno adeguato alle storie da essi richiamate. È soltanto nel Seicento che esso viene codificato come genere autonomo”. Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 10 – Pocapaglia e le masche

3-caverna-eremita-monviso

Pocapaglia, Montà, Sinio e Paroldo sono quattro paesi molto diversi tra loro, ma accomunati da una tradizione folkloristica particolare molto diffusa in Piemonte: le masche… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 11 – Barolo e i Marchesi Falletti

View of the castle in Barolo from the roof deck of the apartment we rented.

Oggi ci soffermeremo sulla favola di una nobile coppia del nostro territorio, una coppia che ha avuto un ruolo fondamentale per la storia della nostra Regione, una coppia che ha saputo con grande carisma e con tanta bontà d’animo aiutare il prossimo: i marchesi Juliette Colbert e Carlo Tancredi Falletti di Barolo… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 12 – Marsaglia e la Cappella di San Ponzio

San Ponzio

Ci sono quei luoghi in cui bastano pochi minuti per ritrovarsi coinvolti in un viaggio attraverso i ricordi… quei luoghi sono lì, avvolti dal silenzio, lontani dal caos e lontani dalla routine, ma vicini a quelle sensazioni che in un attimo ci riconducono all’infanzia o a quando sapevamo vivere spensieratamente e leggeri, pieni di sogni e speranze per il futuro… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 13 – Monforte d’Alba e la musica

monforte_icom

Monforte d’Alba, meraviglioso borgo della Langa del Barolo al confine con la Langa del Dolcetto; Bandiera Arancione del Touring Club Italiano; menzionato tra i Borghi più Belli d’Italia; in gara lo scorso anno nel programma “Il Borgo dei Borghi”… non è necessario aggiungere altro… tuttavia vi raccontiamo questa storia… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 14 – Il Castello di Serralunga d’Alba

Serralunga

Circondato dalle ordinatissime vigne del barolo, il Castello di Serralunga d’Alba domina maestoso, quasi come se fosse consapevole d’essere un esempio architettonico ineguagliabile! Eh sì, perché è di unicità che si parla: la struttura architettonica del maniero, lo rende l’unico esempio in Italia di… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 15 – Monteu Roero, terra di pace

Monteu Roero

“Vicino al castello del re c’era un gran bosco tenebroso e nel bosco, sotto un vecchio tiglio, c’era una fontana: nelle ore più calde del giorno, la principessina andava nel bosco e sedeva sul ciglio della fresca sorgente; e quando si annoiava, prendeva una palla d’oro, la buttava in alto e la ripigliava; e questo era il suo gioco preferito…” Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 16 – Grinzane Cavour e il Conte Camillo Benso

Grinzane

Ci piace moltissimo evidenziare i legami tra grandi personaggi storici e i nostri fantastici borghi! Oggi ci soffermeremo sul legame tra il Conte Camillo Benso e Grinzane Cavour. Un legame importante, da cui non soltanto Grinzane ne otterrà la seconda parte del suo nome, ma dal quale l’intero territorio ne ricaverà beneficio, anche e soprattutto dal punto di vista… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 17 – Bastia Mondovì e il Sacrario di San Bernardo

Sacrario di San Bernardo

Silenzio, cielo, speranza, rispetto, serenità, bianco, sacrifici, gratitudine: un piccolo flusso di coscienza immaginando di passeggiare sul viale che conduce al Sacrario Partigiano di San BernardoBastia Mondovì. Un edificio sacro in punta a un’erta collina nella Langa Monregalese, a pochi chilometri da Mondovì. Elegante e maestoso domina le… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 18 – Murazzano ed Édith Piaf

42992029_2118049404932243_6832735640094769152_o

Prima di leggere questo post, vi consigliamo di mettere in riproduzione la famosissima canzone di Édith Piaf, La Vie en Rose: “Quand il me prend dans ses bras, Il me parle tout bas, Je vois la vie en rose”…. Sapete perché? Perché Margherita Bracco, la bisnonna di Édith Piaf… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 19 – Rosa Vercellana: La Bela Rosin

10009_141_PRMDR

Ci fossero stati i tabloid a metà ‘800, avrebbero avuto tutti in prima pagina la storia che vi stiamo per raccontare, la storia di Rosa Vercellana, meglio conosciuta come la Bela Rosin. Rosa Vercellana nacque a Nizza Marittima nel 1833, divenne celebre per aver fatto innamorare di lei, il Re Vittorio Emanuele II di Savoia. I due si incontrarono al Castello di Racconigi, dove… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 20 – Sale San Giovanni e la lavanda

Sale San Giovanni

“Abitudine” è un termine innocuo, ma è forse più pericoloso di tanti altri: una prigionia velata, che ci rende schiavi della routine e ci impedisce di vedere aldilà della nostra siepe. Oggi, vogliamo consigliarvi di prendere una “scala” figurata e di scavalcare la vostra siepe, perché dall’ altra parte c’è un paese bellissimo: Sale San Giovanni… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 21 – Barbaresco e la sua torre

barbaresco-langhe

E’ sempre molto complesso parlare di paesi così celebri, perché sono già state dette moltissime cose a riguardo e perché è veramente molto difficile trovare i termini giusti. Tuttavia, sarebbe un grande errore non dedicare una puntata a Barbaresco… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 22 – Neive è donna

Neive

Uno dei borghi più belli d’Italia, nel cuore della nostra Langa del Barbaresco: Neive.
Nonostante si faccia riferimento alla connotazione di paese o borgo, per noi, Neive è donna: Neive è delicata, silenziosa ed elegante; Neive è arte e poesia; Neive è grappa, romantica e selvaggia. Neive è donna. Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 23 – Bergolo e la pietra di Langa

BERGOLO.19-e13074658037641
Artigiano e Artista… qual è la differenza? Generalmente un artista produce un prodotto che serve a trasmettere qualcosa pur non avendo funzioni pratiche, mentre un artigiano generalmente produce un prodotto che ha una funzione pratica, ma noi siamo profondamente convinti che anche l’opera di un artigiano possa trasmettere qualcosa… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 24 – Sanfrè e il suo castello

91667391_10156839720836691_8061754417474437120_o

Oggi avremmo dovuto essere qui, con voi, al Castello di Sanfrè! Avremmo dovuto essere qui, per raccontarvi la storia dell’edificio, del territorio di Sanfrè e del Fuaset, il pane dolce preparato nell’antichità durante il periodo di Quaresima: un prodotto povero, ma in grado di portare gioia nel periodo pasquale… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 25 – Santa Vittoria d’Alba e il cinema

91063808_10156812570366691_652287811503783936_o

Los Angeles, Hollywood, Mezzogiorno di Fuoco, Bang bang, Stanley Kramer, Anna Magnani, Anthony Quinn e Santa Vittoria d’Alba! Cosa c’entra Santa Vittoria d’Alba vi starete chiedendo? Ve lo diciamo noi! Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 26 – Igliano e le strade di Langa

WhatsApp Image 2020-03-11 at 17.32.25

Emanuele Bella è l’autore di uno splendido libro intitolato “Camminavamo a Testa Alta – Frammenti di un mondo scomparso”, (Editrice Tipografia Baima – Ronchetti & C., Castellamonte, 2016). Sfogliando le pagine ci imbattiamo nelle avventure che Emanuele ha vissuto in prima persona ad Igliano, piccolo paese nella Langa Cebana, in cui fu costretto a trasferirsi per motivi lavorativi dei suoi genitori… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 27 – Roddi e il suo maniero

Roddi

In questi giorni, ammirare le fotografie scattate dall’alto ci aiuta a respirare una ventata di libertà e di gioia… per questo motivo abbiamo deciso di pubblicare questo meraviglioso scatto che ritrae il Castello Di Roddi… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 28 – Il territorio di Octavia

santo-sudario

In occasione di Pasqua, oggi ci “spostiamo” un po’ e andiamo verso la pianura. Verso un territorio che negli ultimi anni ha saputo valorizzarsi, per permetterci di scoprire i suoi beni culturali, le sue ricchezze agricole, industriali e idrografiche. Stiamo parlando del territorio compreso all’interno dell’Associazione Octavia… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 29 – Dogliani e le Langhe occidentali

big-bench

Dogliani, terra tanto cara a Luigi Einaudi e culla di preziosi gioielli architettonici: la Chiesa dei Santi Quirico e Paolo, l’adiacente Torre dei Cessi, l’ingresso al Cimitero Comunale ad opera di Giovanni Battista Schellino e il meraviglioso borgo antico arroccato ove giaceva in antichità il Castello… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 30 – Alba, la città delle 100 torri

alba-piemonte-cosa-vedere
Oggi è il turno della nostra città: Alba. La città delle cento torri che indossa un nome che evoca il sole che nasce e che sorge, pronto a illuminare un’altra giornata… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

#giorno 31 – Sinio, borgo silenzioso

sinio
Quant’è bello Sinio? Un paese immerso tra vigne e noccioleti, posato silenzioso sulle colline di Langa. Una passeggiata tra le sue piccole vie evoca nell’immediato un senso di pace e tranquillità e in pochi secondi sembra di essere tornati indietro nel tempo… Clicca sulla foto per leggere l’intero post! 

Associazione Turismo in Langa
P. Iva 02987630049 - CF 91009030049

Sviluppo & design Paolo Racca