Augusto Manzo

Augusto Manzo

Nacque a Santo Stefano Belbo, il 20 agosto 1911. Fin da bambino si appassionò allo sport del pallone elastico e a 12 anni vinse il suo primo torneo. Vinse molto negli anni tra il 1928 e il 1935, mentre a partire dal 1936 compì il servizio militare nel corpo dei granatieri di Sardegna a Roma.

Nel dopoguerra tornò in Piemonte dove, dal 1947 al 1951, vinse 5 titoli italiani consecutivi di pallapugno in una squadra di Alba. Augusto Manzo, insieme all’emergente ligure Franco Balestra, diede origine a sfide e competizioni che riuscirono a ristabilire l’interesse nel pallone elastico che stava andando a mancare tra le masse popolari del Piemonte e della Liguria. Nella sua lunga carriera si è calcolato che Augusto Manzo abbia disputato almeno 3500 partite al pallone elastico e 1500 al pallone col bracciale, vincendo centinaia di premi ricoprendo costantemente il ruolo di battitore che è il più importante e faticoso dei ruoli della squadra. Il 17 settembre 1982 Manzo restò gravemente ferito in un incidente automobilistico morendo pochi giorni dopo in ospedale ad Alba all’età di 71 anni.


Masche

Masche

Ogni bimbo piemontese conosce le paurose storie delle masche: tradizione popolare antica, cui non sfuggono le giovani generazioni.

VAI
Barolo

Barolo DOCG

Barolo: il Re dei Vini, il Vino dei Re. Una breve guida per saperne di più su storia, caratteristiche organolettiche e abbinamenti gastronomici.

VAI
Barbaresco DOCG

Barbaresco DOCG

Il territorio della denominazione di origine controllata e garantita Barbaresco è quello compreso nei comuni di Neive, Barbaresco e Treiso, oltre alla frazione di Alba San Rocco Seno d’Elvio.

VAI

Associazione Turismo in Langa
P. Iva 02987630049 - CF 91009030049

Sviluppo & design Paolo Racca