Centro studi  Beppe Fenoglio

Centro studi Fenoglio - Alba

Centro studi Fenoglio – Alba

Storia

Il Centro studi Beppe Fenoglio nasce dalla volontà dell’Amministrazione comunale di Alba, in collaborazione con numerose istituzioni e cittadini privati, di fornire alla città uno spazio dedicato allo studio delle principali espressioni artistiche e culturali del nostro territorio. Il Centro rappresenta un vero e proprio scrigno per la conservazione del passato della nostra terra: l’intitolazione allo scrittore Beppe Fenoglio, che ha reso Alba e le Langhe protagoniste assolute delle propria produzione letteraria, sottolinea la volontà di saldare l’opera di questo grande autore con la storia e la cultura della nostra zona.

Il Centro studi rappresenta un punto di rifermento per la documentazione dell’intensa vita culturale albese e delle personalità che hanno reso famoso il nome della città: numerosi manifesti d’autore, realizzati per la Fiera del Tartufo bianco d’Alba, accompagnano il visitatore per le sale e, lungo il percorso espositivo, sono continui gli omaggi resi alle personalità di spicco di Alba, quali Augusto Manzo, talentuoso giocatore di pallapugno, e Paolo Farinetti, comandante della brigata partigiana Fratelli Ambrogio.

Accanto al letterato, troviamo nel centro anche un altro grande artista, Pinot Gallizio, che, grazie alle sue produzioni artistiche, è riuscito a regalare ad Alba quella dimensione internazionale a cui la città ha sempre aspirato.

Il Centro studi Beppe Fenoglio ha sede presso l’abitazione dello scrittore, nella quale visse dal 1928 al 1959 e nella quale produsse la maggior parte delle sue opere, situata in Piazza Rossetti 2.

L’apertura al pubblico è prevista nei seguenti orari:
Martedì -Venerdì, h 9 – 12 e 15 -18;
Sabato, h 9 – 12.

Il Centro Studio e lo Spazio Gallizio sono visitabili con le nostre guide nella modalità del “Flash Tour” rivolto ad individuali (30 minuti) oppure con una visita guidata approfondita (1,5 ore) per i gruppi che ne fanno richiesta prenotando allo 0173-364030.

Scopri anche gli altri beni culturali visitabili con la modalità Flash.

 

 


Masche

Masche

Ogni bimbo piemontese conosce le paurose storie delle masche: tradizione popolare antica, cui non sfuggono le giovani generazioni.

VAI
Barolo

Barolo DOCG

Barolo: il Re dei Vini, il Vino dei Re. Una breve guida per saperne di più su storia, caratteristiche organolettiche e abbinamenti gastronomici.

VAI
Barbaresco DOCG

Barbaresco DOCG

Il territorio della denominazione di origine controllata e garantita Barbaresco è quello compreso nei comuni di Neive, Barbaresco e Treiso, oltre alla frazione di Alba San Rocco Seno d’Elvio.

VAI

Associazione Turismo in Langa
P. Iva 02987630049 - CF 91009030049

Sviluppo & design Paolo Racca